Come sviluppare una cultura organizzativa sostenibile

"Stabilite quali sono i comportamenti e le convinzioni a cui date valore come azienda e fate in modo che tutti vi si attengano. Questi comportamenti e convinzioni dovrebbero essere così essenziali per il vostro nucleo, da non pensare nemmeno che si tratti di cultura". - Brittany Forsyth, vicepresidente delle relazioni umane, Shopify

Quando si inizia a crescere come imprenditori e si ha un team grande o piccolo, è importante pianificare ed eseguire una strategia organizzativa e una cultura che sia coerente con le proprie convinzioni e con l'approccio del triplo equilibrio che abbiamo appreso negli ultimi moduli.  

La cultura organizzativa è l'insieme di credenze, ideologie, processi e atteggiamenti delle persone che compongono un'organizzazione. Può formarsi organicamente da sola e può anche essere inquadrata e influenzata dalle pratiche e dalle politiche interne all'organizzazione.  

Come spiega l'Harvard Business Review, la cultura di un'organizzazione guida anche le decisioni dei suoi membri, stabilendo e rafforzando le aspettative su ciò che è apprezzato e su come le cose dovrebbero essere fatte, fornendo un senso di identità ai suoi membri - i cui comportamenti rafforzano e rimodellano costantemente la cultura - su chi sono e cosa fanno.  

Se ben fatta, una strategia di sostenibilità significa innanzitutto rivedere lo scopo e la missione di un'azienda. Significa passare da una mentalità che privilegia gli stakeholder, business as usual, a una visione del mondo collaborativa e incentrata sulla natura, che considera la creazione di valore per i molti.  

Queste strategie di sostenibilità aiutano le aziende a prepararsi prima di richiedere gli standard di sostenibilità, come la Certificazione B Corp. Di solito comprendono lo sviluppo di un'analisi di materialità, la misurazione degli impatti dell'azienda e lo sviluppo di una matrice di teoria del cambiamento.  

La cultura della sostenibilità può essere forte o debole. Una cultura forte esiste se le persone condividono la convinzione dell'importanza della sostenibilità e si comportano in modo da sostenerla, anche prendendo decisioni che bilanciano le considerazioni a lungo termine con le esigenze a breve termine.  

Tradizionalmente si è parlato di un triangolo d'oro della progettazione organizzativa, che sarebbe composto da 3 variabili:  

Contesto/Ambiente: L'ambiente condiziona la progettazione organizzativa. Quando l'ambiente è molto prevedibile, si è cercata una struttura gerarchica basata su molte regole. 

Quando l'ambiente è caotico o complicato, si cerca un ambiente di prova per cambiare e fare errori rapidamente. Questo è il motivo per cui molti fondatori o leader stanno cercando di cambiare la struttura organizzativa, perché le gerarchie non sono agili in un ambiente VUCA.  

Team/Persone: In questa parte ci riferiamo specificamente al modo in cui vengono prese le decisioni. Tradizionalmente si dà per scontata la presenza di una gerarchia. Ma Internet, con la sua forma di organizzazione distribuita, sta introducendo il mondo in una nuova era di collaborazione, basata su gerarchie in rete.  

Prodotto: Tutti i prodotti e i servizi passano attraverso quattro fasi: idea, prototipo, prodotto e merce. Tutto si evolve fino a diventare automatico. A seconda della fase di questa evoluzione, è più appropriato il design di una startup o quello di una commodity.  

Le organizzazioni con una forte cultura della sostenibilità si sforzano di sostenere un ambiente sano e di migliorare la vita degli altri, continuando a operare con successo nel lungo periodo.  

Ma come si possono creare queste culture aziendali sostenibili?  

Il ruolo del leader  

In quanto modelli dell'azienda, i fondatori/leader svolgono un ruolo fondamentale nel mostrare a tutti l'importanza della sostenibilità per l'organizzazione, ad esempio privilegiando le opzioni di guadagno a lungo termine rispetto a quelle a breve termine in tutte le comunicazioni, in modo che tutti ricordino che le scorciatoie per ottenere profitti a spese del pianeta e della società non sono il modo per "fare le cose".  

Inoltre, i fatti parlano più delle parole: l'uso regolare dei trasporti pubblici o l'adozione di una dieta a base vegetale sono segnali che danno l'esempio e inviano a tutti un segnale forte.  

Creare rituali  

Creare convinzioni condivise sull'importanza della sostenibilità. La cultura nasce quando il team condivide una serie di nozioni sulla sostenibilità. Assicurati che la visione della sostenibilità dell'azienda sia regolarmente ricordata e celebrata in modi diversi e a diverse scale. Anche l'organizzazione di attività come le settimane della sostenibilità, le gare di squadra o le campagne di comunicazione aiutano i dipendenti a conoscere i temi della sostenibilità.  

La comunicazione è ovunque  

Il linguaggio e i colori utilizzati per le comunicazioni interne ed esterne, il tipo di cibo o bevande che si consumano regolarmente, una mascotte animale, un ufficio pieno di piante, tutto questo contribuisce a comunicare la tua visione della sostenibilità, rafforzando un senso di appartenenza e di coesione e una cultura della sostenibilità. Facilita le azioni orientate alla sostenibilità sia sul lavoro che nella vita privata.  

Promuovere e premiare i comportamenti ecologici.   

In ogni team ci sono membri che hanno già a cuore l'ambiente. Queste persone di solito sono desiderose di contribuire alla creazione di una cultura della sostenibilità: trovale e riconoscile formalmente! Possono essere utilizzate come facilitatori/comunicatori per le iniziative di sostenibilità.  

Condividere informazioni e formazione  

Assicurati che tu e il tuo team non rimaniate indietro e partecipiate alla formazione sulla sostenibilità e ai forum in cui vengono condivise e discusse le migliori pratiche.   

Tutte queste azioni contribuiranno alla creazione e al mantenimento di una cultura organizzativa sostenibile. 

Newsletter-ul Startarium. Citește sinteza lunară direct pe e-mail